Unioncamere Lombardia – Approvazione Bando “Modello lavoro inclusivo nelle imprese lombarde”

Tags:

Regione Lombardia e il Sistema camerale lombardo tramite Unioncamere Lombardia, in attuazione della D.G.R. n. XII/1984 del 4 marzo 2024 “Bando Modello lavoro inclusivo nelle imprese lombarde” – approvazione dei criteri attuativi” (Lavoronews n. 16/2024), intendono sostenere le imprese lombarde nell’implementazione dei principi di inclusione della disabilità, conformemente alla Prassi di riferimento UNI/PdR 159:2024 “Lavoro inclusivo delle persone con disabilità – Indirizzi operativi”.

A tal fine, Unioncamere Lombardia, con Determinazione n. 43/2024 del 22 marzo 2024, ha approvato il Bando “Modello Lavoro Inclusivo nelle imprese lombarde”.

Le finalità includono la diffusione di una cultura orientata all’inclusione come valore aggiunto, la tutela dei diritti delle persone con disabilità attraverso indicazioni ispiratrici per lo sviluppo di una cultura organizzativa inclusiva.

L’obiettivo è incrementare le assunzioni di persone con disabilità, promuovere la piena inclusione di coloro già impiegati, e diffondere una cultura inclusiva in tutti gli aspetti organizzativi.

A chi si rivolge

Micro, piccole, medie e grandi imprese aventi almeno una sede operativa o un’unità locale in Lombardia.

Soggetto gestore

Soggetto gestore del bando è Unioncamere Lombardia.

Dotazione finanziaria

Le risorse complessivamente stanziate per l’iniziativa ammontano a € 2.000.000,00.

Caratteristiche dell’agevolazione 

L’agevolazione consiste nella concessione di un voucher a fondo perduto pari al massimo dell’80% delle sole spese considerate ammissibili.

Il voucher è concesso nel limite massimo di 32.000,00 euro e l’investimento minimo è fissato in 6.250,00 euro.

Il valore del contributo è assegnato in funzione delle spese presentate e della dimensione di impresa.

 

Spese ammissibili

Formazione del personale interno per la gestione dei processi aziendali di inclusione della disabilità;
servizi di consulenza specialistici a supporto delle imprese che intendono adottare un modello organizzativo inclusivo;
adattamento postazioni di lavoro: acquisto di strumentazione hardware e software per personale con disabilità già assunto alla data della DGR di approvazione criteri della presente misura. Gli acquisti delle strumentazioni devono essere conformi all’applicazione della prassi di riferimento UNI/PdR 159:2024.

La spesa relativa alla formazione è obbligatoria.

Ciascuna impresa può presentare una sola domanda di contributo.

I progetti finanziati dovranno essere conclusi e rendicontati entro il 31.12.2025.

Fornitori di servizi

L’impresa deve necessariamente indicare in domanda il fornitore consulente/esperto di settore individuato.

I fornitori devono aver realizzato almeno tre attività/contratti per servizi di consulenza e/o formazione alle imprese per le tematiche inerenti al bando e devono essere state realizzate nell’ultimo triennio a partire (a ritroso) dalla data di presentazione della domanda.

Procedura istruttoria

L’assegnazione del contributo avverrà sulla base di una procedura a sportello valutativo, secondo l’ordine cronologico di presentazione della domanda.

Presentazione delle domande

I progetti candidati e le relative domande di contributo devono essere presentati a Unioncamere Lombardia in modalità telematica a partire dalle ore 11.00 del 15 aprile 2024 ed entro le ore 12.00 del 30 maggio 2025 (salvo esaurimento anticipato dei fondi) secondo il format dedicato.

 

La procedura di accesso al contributo è esclusivamente telematica tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it

 

Apri link

L’articolo Unioncamere Lombardia – Approvazione Bando “Modello lavoro inclusivo nelle imprese lombarde” sembra essere il primo su Ebinter.

Categories

No responses yet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Contributo nascite/inflazione

Domande presentabili a partire dal 15 Ottobre

 


L’Ente Bilaterale Territoriale del Terziario della Provincia Taranto, al fine di realizzare un sostegno per le famiglie dei dipendenti delle aziende aderenti, ha deliberato di assegnare a coloro che ne fanno richiesta, un contributo economico a sostegno delle famiglie.

Scopri i contributi dispobili

This will close in 0 seconds